Editoriale

Ventidue pensieri si ritrovano ogni mese, salendo su carrozze distinte di un unico treno.
Viaggi che cambiano la vita senza rendersene conto, partono senza immaginare neanche un po’ chi sono.
Seppur fisicamente distanti si incontrano, confrontano e mescolano cultura, fiaba, politica, natura, solitudine interiore ed attualità come ad un corso di cucina.
Hanno tutti una storia da raccontare.
E danzano, le loro anime si uniscono, ballano in cerchio ed infine scrivono, brindando a quello che verrà “Ad ognuno il Suo”.

 

di Diomira Aghilar

 

photo: Andrea Stella

Rispondi

Related Post

il Cassetto

È diventato tardi Mentre aspettavo che capissi È diventato tardi Quando mi spiavi senza parlare Tardi. Troppo É diventato tardi quando hai pensato che aspettare fosse la mossa migliore. E

Esperimenti di una vita a colori

La parte migliore di me ha la parrucca colorata e la faccia truccata da pagliaccio, quando per beneficienza organizzo feste per bambini creando ambientazioni diverse ogni anno assieme a compagni

Come spiritualizzare il corpo eterico e soprattutto quello materico-denso?

Il mondo universale è pregno di mille forme di vita, a ogni livello. Immaginate l’universo, quindi il mondo che ci sta intorno, come un microclima di esseri. Avete presente ad