Here we go.

Tutto è già stato fatto.
Tutto è già stato scritto.
L’originalità non è una possibilità.
Ad esempio. Esistono migliaia di riviste, maggiormente organizzate e con qualche fondo da investire nel progetto. Eppure quando raccontiamo di un’idea nata in una cucina qualunque, e dopo qualche risposta maleducata, “amici” fermi in chissà quale parte di strada, lezioni di vita ricevute gratuitamente, proprio quando parliamo di cosa vuole essere, prima di tutto per noi, questo progetto, allora incontriamo la condivisione del nostro stesso entusiasmo, veniamo spronati a portarlo avanti con serietà e divertimento e riusciamo a coinvolgere più persone di quante credevamo.
Ma cos’è Vingt-Deux Penseés?
E come vuole differenziarsi da ciò che esiste già?
Dire che è una rivista è riduttivo
Primo, perché il magazine è solo il risultato del lavoro che c’è dietro.
Secondo perché c’è un’integrazione tra Facebook, un Blog e altri strumenti social che verranno via via individuati, aggiornati ed implementati.
Terzo perché l’idea non importa da chi o da dove sia partita. Il progetto è di chi lo fa proprio, volendo contribuire come può a realizzarlo, in forme, contenuti e tempo.
Per questo sorridiamo quando alla nostra domanda “di cosa vorresti scrivere?” fatta alle persone a cui chiediamo di condividere con noi questa strada, ci viene risposto “il giornale è vostro, ditemelo voi”.
Una penna è libera solo quando può esprimersi senza freni.
Quindi chi collabora con noi deve valorizzare le proprie competenze, assecondare le sue passioni, arricchire tutti delle sue esperienze.
Dobbiamo contare su di noi.
Le notizie lasciamo che siano altri a (non) darle.
Agli editorialisti, professionisti, professori, direttori illuminati ed illuminanti che sanno chi e dove si sbaglia, purchè siani altri.
Noi vogliamo solo chi ama scrivere, dipengere, fotografare, ridere, per il sol gusto di farlo.
Abbiamo intrapreso questa strada con chi vuole mettersi alla prova, chi sa di avere dei limiti, inesperienza, e vuole superarsi, sperimentando, e chi ha delle conoscenze specifiche, competenze dimostrate, acquisite con l’amore per quel tema e vuole mettele al servizio di noi tutti.
Questa esperienza servirà anche per conoscerci, e avvicinare chi sogna di scrivere un libro con chi magari ha lavorato con famosi attori di teatro, chi ha una casa editrice con chi fa politica, chi dipinge con chi è appassionato di cucina.
Il risultato di tutto questo sarà appunto un magazine online, il cui numero pilota uscirà in Agosto, e poi periodicamente 2 volte al mese, toccando tematiche che andranno dalla letteratura al cinema, dalle arti grafiche alla natura, dalla società al cinema.
Vogliamo dare ampio spazio a chi si considera emergente, a chi non sa come considerarsi.
Dal primo pensiero al ventiduesimo.
E poi, daccapo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: