chanceedizioni@gmail.com

Educazione Sentimentale ( parte seconda)

Educazione Sentimentale ( parte seconda)

1_89

Cercavo un sinonimo di Uomo, qualcosa che spiegasse bene la mia idea, mi è bastato pensare a una casa.

Il piedritto è un elemento architettonico portante, sostiene il peso di altro.

L’uomo dovrebbe essere un elemento umano portante, capace di sostenere e resistere. Il fatto che sia umano dovrebbe dargli la possibilità di usare la ragione, quindi di scegliere per cosa sacrificarsi, per cosa resistere, per cosa fare rivoluzioni da sostenere con la forza, per quale Donna lottare.

Dovrebbe.

Alcuni uomini svoltano la propria esistenza quando gli si presenta un bivio, a mò di forbice puntata verso il basso, allora sfidano la contemporaneità, fatta di uomini che non hanno paura delle forbici, fortunati come sono a non aver nulla da tagliare, conquistano cosi il loro posto nell’architettura sociale diventando Uomini.

Altri sono tali senza bisogno di bivi, categoria rara quanto quella sopracitata.

Restano i più, quelli impassibili alla minaccia della forbice, quelli leggeri abbastanza da aver palle al massimo sotto al mento.

Ecco, questo è il genere di uomo che tradisce, non ha la capacità di esprimere il malessere o il dubbio o la qualsiasi cosa gli ronzi nella testa quando gli formicola il sottogluteo (non è riuscito come termine, ma la riflessione che genera il formicolio e inversamente proporzionale alla precisione della zona formicolante).

Non ha rispetto per se stesso, cosa da non dare per scontata, è esattamente il motivo per cui compie la sua serie di gesti brillanti. Non rispetta la sua scelta, ha davvero scelto qualcosa? Non credo, credo più semplicemente al pesce che segue la corrente, la sua o quella degli altri, finché gli tira. Può anche essere una persona dalla carriera incredibile, roba che lo guardi e dici “no, vabbe…”, ma non illudetevi è ciò che il suo neurone è riuscito a compiere più per miracolo che per dedizione, cosa che non riuscirà a fare con voi, come mai potrebbe con una sola palla in testa?.

Questo genere di essere umano è al passo con i tempi, dove le cose vanno al contrario, dove le donne hanno le palle e gli uomini cartelli “Wanted dead or alive” attaccati sotto la cintura.

Vorrei essere chiaro, non sono femminista, l’emancipazione femminile è riuscita alla grande, non ha bisogno di un altro fan che metta in imbarazzo Donne con la D maiuscola, mi sento più un ricercatore di utopie, come quella del sinonimo cercato per iniziare questo articolo: Piedritto, uguale Donne e qualche Uomo

di Ivo Tudgiarov

illustrazione di Andrea Celeste Righi

 

Rispondi