il Cassetto

per-caterina-azzara-da-giovanni-galetta

È diventato tardi

Mentre aspettavo che capissi

È diventato tardi

Quando mi spiavi senza parlare

Tardi.

Troppo

É diventato tardi quando hai pensato che aspettare fosse la mossa migliore.

E Quando hai pensato che ci fosse una mossa da fare

Quando non hai avuto coraggio, quando non hai capito, quando non hai voluto, quando non hai fatto caso.

É diventato tardi

Quando anche il vestito nuovo è diventato corto

Troppo, per la lunga attesa.

Adesso lo piego con cura e starà nel cassetto.

Tra le cose mancate.

 

 

di Caterina Azzarà

 

foto Giovanni Galetta

Rispondi

Related Post

Esperimenti di una vita a colori

La parte migliore di me ha la parrucca colorata e la faccia truccata da pagliaccio, quando per beneficienza organizzo feste per bambini creando ambientazioni diverse ogni anno assieme a compagni

Editoriale – numero 2, ottobre 2016

“La gente vive per anni e anni, ma in realtà è solo in una piccola parte di quegli anni che vive davvero, e cioè negli anni in cui riesce a

Oslove

Il nord Europa ha un fascino particolare, tutto suo, che solo le anime sensibili possono capire. Il fascino della solitudine. Quella buona, quella che lascia spazio ai pensieri più intimi.