il Cassetto

per-caterina-azzara-da-giovanni-galetta

È diventato tardi

Mentre aspettavo che capissi

È diventato tardi

Quando mi spiavi senza parlare

Tardi.

Troppo

É diventato tardi quando hai pensato che aspettare fosse la mossa migliore.

E Quando hai pensato che ci fosse una mossa da fare

Quando non hai avuto coraggio, quando non hai capito, quando non hai voluto, quando non hai fatto caso.

É diventato tardi

Quando anche il vestito nuovo è diventato corto

Troppo, per la lunga attesa.

Adesso lo piego con cura e starà nel cassetto.

Tra le cose mancate.

 

 

di Caterina Azzarà

 

foto Giovanni Galetta

Rispondi

Related Post

Ventidue Pensieri.

Ventidue pensieri mi affollano la testa. Il primo è d’amore. Senza il quale non potrei essere qui e grazie al quale gli altri ventuno esistono e seguono. Il secondo è

COSA ME NE FACCIO DI QUEL CHE MI DISTURBA?

COSA ME NE FACCIO DI QUEL CHE MI DISTURBA?   Grazie al mestiere che faccio, da molto tempo mi confronto con un sentimento importante che è la dissonanza, sia essa

Manifesto del Viaggiatore

“Chi sono quelle persone che, come me, hanno scelto il viaggio come stile di vita? Chi siamo? Mi guardo in giro mentre viaggio il mondo e vedo una tribù di