il Cassetto

per-caterina-azzara-da-giovanni-galetta

È diventato tardi

Mentre aspettavo che capissi

È diventato tardi

Quando mi spiavi senza parlare

Tardi.

Troppo

É diventato tardi quando hai pensato che aspettare fosse la mossa migliore.

E Quando hai pensato che ci fosse una mossa da fare

Quando non hai avuto coraggio, quando non hai capito, quando non hai voluto, quando non hai fatto caso.

É diventato tardi

Quando anche il vestito nuovo è diventato corto

Troppo, per la lunga attesa.

Adesso lo piego con cura e starà nel cassetto.

Tra le cose mancate.

 

 

di Caterina Azzarà

 

foto Giovanni Galetta

Rispondi

Related Post

Un boccale di birra

“Un boccale di birra, per favore!” È cominciata più o meno così, la mia vita universitaria. Arrivai nel campus e tutto ciò che vedevo, chissà perché, fomentava il mio senso

Editoriale

Ventidue pensieri si ritrovano ogni mese, salendo su carrozze distinte di un unico treno. Viaggi che cambiano la vita senza rendersene conto, partono senza immaginare neanche un po’ chi sono.

Il treno

“ Dammi una mano”, gli disse la madre. “ Questa valigia è pesante”. Lui la aiutò, sostenendo uno dei manici: era felice di esserle utile. Il padre procedeva gravato da