Favola Natalizia

  Era la notte di Natale e Lancaster non riusciva a prendere sonno. Per questo, dopo aver sciolto i capelli al passato, si era messo davanti alla finestra a contemplare il paesaggio da cartolina illustrata. La neve era caduta copiosa, imbiancando tetti, strade ed almeno due angoli del cuore. Si preannunciava un inverno durissimo: la... Continue Reading →

Annunci

Christmas Cookies

PER LA RUBRICA 22’S KITCHEN Christmas Cookies  Venivano da tradizioni diverse. Avevano sempre vissuto il Natale con uno spirito molto personale, entrambi, interpretandolo a loro modo. Le loro terre d’origine avevano conferito un legame ai luoghi d’appartenenza, mentre le proprie famiglie li avevano abituati a vivere quei giorni di festa in un modo che negli... Continue Reading →

Caro Babbo Natale

  Non sono mai stata una bambina esigente. Fin da piccola, ho sempre preferito la parola “grazie” alla parola “voglio”. Ho sempre pensato fosse giusto essere grata per ciò che avevo, senza lamentarmi per ciò che non potevo avere. Non mi interessavano i giochi costosi o i vestiti firmati; mi è sempre bastato un abbraccio,... Continue Reading →

Editoriale – Numero 4

  Abbiamo un dovere. Tutti noi. Verso noi stessi e verso la società, verso l’ambiente. Il Mondo sta cambiando. Dobbiamo assumerci l’obbligo di sfruttare i progressi tecnologici che sono il frutto di questi cambiamenti. Tali processi non sono da considerarsi buoni o cattivi a priori, ma sono da vedere e comprendere, poiché sono a disposizione... Continue Reading →

Born to be wild­

Le vacanze convenzion­ali non mi sono mai p­iaciute. Trascorrere ­un'intera settimana a­l mare, in piena tranquillit­à, mi fa andare fuori ­di testa. Odio non fa­re nulla. Posso rilassarmi, cer­to, ma al massimo dur­o tre giorni. Sono una persona a cui piace godersi al cento per cento tutto ciò che c’è. E devo v­edere, toccare, incon­trare... Continue Reading →

Cinquanta metri quadri di solitudine

“Le persone sole, mangiano jajangmyeon” mi avevano detto. Ma non è la verità. Le persone mangiano jajangmyeon per una molteplicità di motivi: quando traslocano, quando festeggiano il diploma, quando si ritrovano nelle sale fumose da biliardo a giocare, anche coloro che non fumano, anche coloro che ignorano la praticità del biliardo. Le persone che mangiano... Continue Reading →

Come il sudore che si nasconde dal cuore

La solitudine è un fantasma che ti alita sul collo avaramente; è come una malattia che senti strisciare nelle vene, che senti nella saliva. Non sai come ritornare a guardare te stesso con gli stessi occhi che, un tempo, posavi sulle spalle di chi amavi, capendo chi eri. L'ho conosciuta una mattina di Dicembre di... Continue Reading →

Non siate realistici. Per favore

Atti unici con intervallo - quarta parte   Non siate realistici. Per favore. Da quando avevo iniziato a fare teatro, più o meno seriamente, avevo imparato due cose fondamentali, da mettere in pratica in scena, o meglio ancora nella vita reale.   La prima era che per risolvere una situazione problematica non bisognava mai fermarsi... Continue Reading →

Thanksgiving: rubrica 22’S KITCHEN

RUBRICA 22’S KITCHEN Thanksgiving  È strano ritrovarsi qui dopo tanto tempo. È strano ritrovarsi a dividere ancora una volta lo stesso pasto, in un giorno così importante. Lo è sempre stato, per noi e continua ad esserlo, ora, nonostante abbia un sapore diverso. Ora che riesco a guardarti, ora che riusciamo ancora a parlarci. Ora... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑