Christmas Cookies

PER LA RUBRICA 22’S KITCHEN

Christmas Cookies 

Venivano da tradizioni diverse.
Avevano sempre vissuto il Natale con uno spirito molto personale, entrambi, interpretandolo a loro modo.
Le loro terre d’origine avevano conferito un legame ai luoghi d’appartenenza, mentre le proprie famiglie li avevano abituati a vivere quei giorni di festa in un modo che negli anni si era radicato in loro.
Distaccato e poco sentito per lei, nei riguardi della casa; sognante e colorato nei confronti delle strade, dei negozi, delle persone che incontrava.
Lui viveva tutto scandito dall’abitudine, invece; quelle erano le occasioni per vivere la famiglia che solitamente stava sparpagliata per il mondo finalmente unita. L’unica cosa che cambiava, era il tempo che scorreva negli occhi dei commensali durante il pranzo del 25 e, con il tempo, in un numero sempre più ristretto dei partecipanti a quel tavolo.
L’ultimo ricordo che ebbero della loro vita prima d’incontrarsi fu proprio di Natale. Ad oggi non ne ricordano né i regali né le portate.
Il destino volle che incrociassero parola proprio mentre le loro esistenze camminavano a cavallo tra la fine di un anno e l’inizio del successivo.
All’epoca, non sapevano che stava cominciando molto più di questo.
Per loro ci sarebbe stata una nuova stagione, una nuova epoca.
Così ricucirono lo spazio che li divideva, ogni giorno ricamando un pezzo di tela di un disegno bellissimo; ricucirono ferite, tempi distratti da dimenticare senza dimenticarsi, raccontandosi l’uno all’altro; ricucirono frammenti di colore, sbiaditi al buio di giorni non vissuti.
E si avvicinarono sempre più.
C’erano abitudini da perdere, sfumature da portare dentro casa, lettere da scriversi e sensazioni nuove, come di sentirsi un po’ un regalo da offrire e da ricevere.
Quel 24 dicembre decisero stare insieme come quando parlavano, per ore, ed il resto non esisteva.
L’unica cosa che condividevano del vivere le feste era la cena abbondante della Vigilia: scelsero un menù del tutto particolare e simbolico, che li rappresentasse, che li celebrasse, perché volevano festeggiare loro stessi, prima di ogni altra cosa.
La mattina uscirono per fare la spesa e passarono il pomeriggio ad imbrattare la cucina. Per restare fedeli alle tradizioni, che un po’ erano mancate ad entrambi rispettare veramente, fecero un primo ai frutti di mare. Sostituirono agli spaghetti degli gnocchi di patate che guarnirono con le vongole a cui aggiunsero la zucca.
Per essere coerenti con la loro incoerenza, scelsero un secondo di carne: un’anatra, che fecero ubriacare con lo stesso vino rosso che bevvero per brindare.
Infine crearono quella che sarebbe diventata davvero, per loro due, una tradizione che sarebbe durata nel tempo, ciò che anno dopo anno li avrebbe ricondotti a quel loro particolare punto di partenza.
I biscotti di Natale.
Quell’odore riempiva la cucina, e la casa tutta era per loro il vero profumo del Natale: sapore di casa, di conforto e di cose condivise.
Li conservarono dentro ad un grande barattolo in vetro, senza offrirli a nessuno. Perché quel sapore nessun altro poteva gustarlo ed apprezzarlo senza conoscere la storia d’amore che racchiudeva.

Sarebbero stati solo per loro, per sempre, come loro lo erano già fin dall’inizio.
di Andrea Stella

 

Visita il blog Queen’s Kitchen http://www.queenskitchen.it di Annalisa De Benedictis per conoscere le ricette alle quali il testo è ispirato, e molto altro ancora.

 

http://www.queenskitchen.it/gnocchi-alle-vongole-e-crema-di-zucca

http://www.queenskitchen.it/l-anatra-ubriaca
http://www.queenskitchen.it/pasta-frolla-al-farro-per-biscotti
http://www.queenskitchen.it/biscotti-morbidi-al-cioccolato
http://www.queenskitchen.it/christmas-cookies

Annunci

27 thoughts on “Christmas Cookies

Add yours

  1. bencede çok orjinal bir fikir. ama ben kesin baÅŸka türlü hayal et.edŸimdirm.:)))difneyiÅe kocaman öpüyorum.. canlı çiçek filan süper süper…

    Mi piace

  2. I don't like socialism and conservatism for their common basis in paternalism. Whether it's Red Toryism or "Progressive activists, it's still "I'm here to help those who can't help themselves-and god help you if you stand in our way." Whenever a church closes, it's a yawn event for me. Mainline protestantism is about as vibrant and diverse as skim milk. You're all engaged in what Chris Hedges calls "boutique activism".

    Mi piace

  3. Great tips. I have been making a concerted effort over the last year to make the changes at home and find that I actually “enjoy” cleaning much more with the green products, but the chemical-laden ones are so harsh! Like Emily, I hadn’t even thought about what might be happening at school. Great tips.

    Mi piace

  4. · Oh you made me laugh Tracey What a funny Baxter caught in madness I hope you see the end of the madness oh at least for your weekend!Surprisingly it is madness here too! We are house hunting trying to decide where to relocate needing to be closer to hubby’s work!!THis is pure madness too Maybe M for March and Madness LOL Better remember and plan for next year !Have a great week PS:Thanks for your comment about the quilt, I may try to think about your comment when I go through a lengthy project again! Sandrine x

    Mi piace

  5. No Justice – Thank you so much, not just for this post, but for your continued and unwavering support. We just wish we knew who you are , so we could thank you personally. But no matter, we want you to know that more than once you have uplifted us when we felt it was hopeless. We really appreciate you. God bless and sustain you.

    Mi piace

  6. Chris,Great post. I have to read this book. I am scheduled to sit on a panel on careers in international law later this month and I am going to bing this post. The things you mention here are pretty much the things I feel are necessary for someone who wants to practice international law, with “Multicultural Mindset” and “Committment to Learn” at the very top of the list.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: