chanceedizioni@gmail.com

Natale prima del cristianesimo

Natale prima del cristianesimo


Benché solamente nel 336 a.C. venne attribuita la data del 25 dicembre alla nascita di Cristo, la festività del Natale è una celebrazione antichissima e soprattutto non specifica di un solo popolo.
Per parlare della festa maggiormente sentita da tutti noi partiamo niente di meno che dal Perù, e ci spostiamo sul calendario fino alla data del 24 giugno.
Sembrerà strano questo salto temporale e spaziale, ma per comprendere le origini del Natale – come noi lo conosciamo oggi – possiamo parlare dell’antichissima festa degli Inti Raimi che ancora oggi viene celebrata nel luogo sacro di Sacsayhuamán, nei pressi di Cusco. Con la festa che rende omaggio al Dio Inti si festeggia il solstizio d’inverno, invertito nell’emisfero australe rispetto al nostro.
Ritorniamo quindi al nostro 24 dicembre, alla notte della stella cometa e alla nascita di Gesù, collegando questo evento alle celebrazioni pagane del solstizio d’inverno e dell’omaggio delle popolazioni agricole al Sole.
La tradizione che la Chiesa creò nei primi anni dalla sua fondazione, era quella di celebrare la morte delle persone importanti. Quando si accorse però di non riuscire a sradicare anche tra i cattolici l’abitudine di partecipare ad antichi riti pagani, decise di “appropriarsi” di quei giorni di festeggiamento. Per questo decisero di istituire il Natale nei giorni dei riti Mitraici della nascita del sole e alla chiusura dei Saturnali.
Il culto del Dio Mitra ha radici molto profonde e non è facile ricostruirne le origini; si hanno riscontri di questo culto fin dal 1400 a.C. Si diffuse sia nelle regioni persiane che in quelle elleniche e romane, con particolari differenze.
Ciò che ci interessa sono le similitudini con la religione cristiana: dalla celebrazione del battesimo al giudizio finale, che avrebbe punito o premiato le persone per il loro comportamento in vita con una sorta di paradiso e inferno che avrebbe accolto le anime dei defunti.
Mitra, come molte divinità antiche, e come successivamente Gesù, nacque da una vergine, ma questo fatto non è comune a tutte le leggende che accompagnano la sua nascita. Mitra è legato al culto del sole e, proprio come il Sol Invictus romano, viene celebrato come vittoria del sole sulle tenebre; per questo il periodo in cui viene collocato è quello del solstizio d’inverno, giorno in cui le ora di luce rispetto a quelle del buio ricominciano a crescere.
Altra festività di questo periodo dell’anno con cui i cristiani dovettero scontrarsi e con cui il Natale si confuse, erano i Saturnalia.
Dal 17 al 23 dicembre si celebrava il Dio Saturno: banchetti, sacrifici, scambio di doni simbolici (“strenne”) erano le caratteristiche di queste festività.
Si credeva che una divinità infera, Saturno o Plutone, il cui compito era quello di vegliare sui defunti, vagasse per il periodo invernale camminando tra le terre incolte e improduttive in quel periodo dell’anno e che la si dovesse placare con sacrifici e doni.
Queste festività hanno similitudini anche con il carnevale e la festa dei morti celtica, da cui ha origine il moderno Halloween.
Questo ci porta alla conclusione che le feste cristiane moderne – ma non solo – hanno origine da antiche credenze; ricordarle correttamente conferisce un senso completamente differente dal significato odierno.
Le nostre radici affondano nella terra, nel ciclo delle stagioni, nell’influenza delle stelle.
Quello che viviamo, sembra il secolo buio della ragione, dove le credenze atterriscono le scienze.
Seppur con strumenti antichi, si è sempre guardato al cielo avendo grande rispetto della terra che dava i suoi frutti.
Riscoprire e ricordare le origini del Natale, vuole in realtà ristabilire un certo rispetto per le convinzioni che, se anche in parte e completamente stravolte, hanno sfidato il tempo giungendo fino a noi.

di Andrea Stella

photo Rossana Orsi

 

Nessuna risposta.

  1. Klondike ha detto:

    Muito obrigado pelo episódio, depois que a Hacchi parou de lançar Gintama (epi 227, se n me ngano), muitas inµermaçÃfos foram perdidas, já que conhecemos o trabalho da punch, não que não seja bom, mas não é fiel, ele é, digamos, 'apenas trauzido' e Gintama tem piadas sujas, as vezes complexas e com 1000 citações, enfim, fica um trabalho incompleto, deve ser mto tenso traduzir o anime / mangá, como a Haru-ka, e agora vcs fazem.Vou esperar os outros episódios pela fansub de vocês.Se eu puder ajudar em algo, tamo junto /o/Abraços

  2. You are so wrong, Johnny have a special charisma that not everyone have, why do you think that they cast him 26 years ago for The nightmare at Elm Street with ZERO acting experience? because they saw what we see in him today, an extraordinary gifted person which have an uncommonly magnetic and attractive personality,and to top it all up is not bad looking either!

  3. I am not sure where you are getting your information, but great topic. I needs to spend some time learning more or understanding more. Thanks for magnificent information I was looking for this info for my mission.

  4. Its such as you read my mind! You seem to grasp a lot approximately this, like you wrote the ebook in it or something. I feel that you simply can do with a few percent to power the message house a little bit, but instead of that, this is fantastic blog. A great read. I’ll definitely be back.

  5. Your call, depends on how much time and money u want to spend, its not a bad idea if you do or you dont…. theres something you dont hear everyday. Make the call

  6. Finding this post. It’s just a big piece of luck for me.

  7. Not bad at all fellas and gallas. Thanks.

  8. Here is a quote from Hiibel v. Sixth Judicial District Court of Nevada:“As we understand it, the statute does not require a suspect to give the officer a driver’s license or any other document. Provided that the suspect either states his name or communicates it to the officer by other means—a choice, we assume, that the suspect may make—the statute is satisfied and no violation occurs.”

  9. Essays like this are so important to broadening people’s horizons.

  10. I just want to say I am just new to weblog and seriously enjoyed this blog site. Very likely I’m planning to bookmark your site . You really come with wonderful article content. Kudos for revealing your blog.

  11. Finally! This is just what I was looking for.

  12. I could hardly make it past the blue cape! It is SO stunning!Re. The Bed – I have not words. Can't wait to see the finished product (guest room) complete with the lamps, I hope…

  13. That insight’s just what I’ve been looking for. Thanks!

  14. Keep these articles coming as they’ve opened many new doors for me.

  15. Sadly not surprising !However it is not just the UK, in France, just 15 metres from a quayside full of fishing boats I was sold the special of the day – sea bass – it's fresh I asked, "No, it's frozen" was the answer.I didn't stay to discover the results!Nice blog

  16. Great insight. Relieved I’m on the same side as you.

  17. Yes, you can come too, Steve:) Let me know next time you're coming through Mississippi to go to the boats on the Gulf Coast.I've got plenty. I'm a helluva fisherman!

  18. American weapons are much more likely to launch successfully than Russian weapons, especially considering all that has gone on in Russia since the 90'snot that it's ever likely to come to thatthe US would win a nuclear war, but the costs would be rather severeif a nuclear war did happen, it's a safe bet that everyone else would lay low, particularly countries with no first strike capabilities

  19. et archi FAUXEn France, PERSONNE n’ayant un téléphone NU et NON MODIFIE n’a eu la maj ICS pour le Sensation. PERSONNEArrêtez de vous plaindre… Aller acheter nu si ca vous chante on n’aura plus à vous lire …Mais vous verrez ça fera PAREILC’est HTC qui retarde. Lui seul. C’est exactement pareil pour le S2 de Samsung2310

  20. I can’t hear anything over the sound of how awesome this article is.

  21. This actually isn’t the first time Starbucks has temporarily brought back the retro, bare-chested logo. Awhile back (a year or two, maybe?), I recall it being in the national news because some K-12 teachers were not allowed to bring their Starbucks cups to school if it had the nudie logo. To me, not a big deal. But, since it’s not “art” (i.e., some type of global treasure or historic figure to be studied), it probably doesn’t belong in schools or anywhere else non-artworthy nudity isn’t appropriate.

  22. http://www./ ha detto:

    The key is to click on the link, of course, where all the answers lie…The science journalist he was talking to is describing the differences between current younger and older scientists, noting that the younger ones are more synthetic and the older ones more analytic. David is wondering if this is due to the young scientists’ upbringing in a networked world.

  23. damn this book doesn’t have page 123. From page 33:“Abracandalabra: The technique of adding candlesticks to the table to make dinner magically romantic” tat’s from Nury Vittachi’s column in today’s issue of HK’s The Standard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *