Dalla A alla Z

Chance Edizioni dalla A alla Z – prima parte

A: Ambizione.

La parola ‘alternativa’ ci andava stretta, per di più che l’abbiamo incontrata spesso ad indicare forzatamente la diversità. A noi non interessa creare dei ‘prodotti’. La nostra ambizione sta nel cogliere ed esaltare l’originalità, la spontaneità, e la particolarità di ciascuno.

B: Bellezza.

L’abbiamo avvertita parlando di quelli che erano i nostri progetti e che, oggi, hanno assunto forme più tangibili. La Bellezza estetica, commovente, vibrante, esplosiva, tenera.

C: Chance.

La possibilità.

Da aspettare, da offrire, da far accadere, da afferrare, da restituire, da condividere.

D: Dinamismo.

L’immobilismo atrofizza muscoli e cervello. Pensiamo che agire, rischiando di sbagliare, permetta il necessario ad imparare, da se stessi e dagli altri.

To be continued…

Rispondi

Related Post

– BUFFET D’OTTOBRE –

Le vent fera craquer les branches Il vento farà scricchiolare i rami La brume viendra dans sa robe blanche La nebbia arriverà nel suo abito bianco Y’aura des feuilles partout

Consumismo? No grazie.

Consumismo, una parola che andrebbe cancellata dal vocabolario. Negli ultimi quarant’anni noi abitanti del cosiddetto “Primo mondo” abbiamo speso troppo, in preda ad una sorta di isteria collettiva. In nome

MADRI SURROGATE: un amore che fa scandalo.

La donna che decide di prestare il proprio corpo per accogliere un bambino non suo e permettere la genitorialità anche a chi, altrimenti, non potrebbe farne esperienza, compie un gesto