cats and blankets

cats and blankets
you still have crumbles and kisses on your chin
phantom pain over past betrayals and lost limbs
scars from crashing against other people and cars

and you’re a tough nut to crack
an immovable force at times
but I’m sure I can seep inside you
if you just drop your cruising altitude

take me home, take me to the Zona Rosa
one last song, the music dictates
as I rest in the curve of your neck
you’ll be my pillow, I’ll be your safety net

 

TRADUZIONE:
gatti e lenzuola
hai ancora briciole e baci sul mento
dolori fantasma da tradimenti passati e membra perdute
cicatrici di scontri con altre persone o auto

e sei dura e testarda come una roccia
inamovibile a volte
ma sono certo di poterti colare dentro
se solo abbassassi la tua quota di crociera

portami a casa, portami a Zona Rosa
la musica vuole un’ultima canzone
mentre riposo nella curva del tuo collo
sarai il mio cuscino ed io la tua rete di sicurezza

 

poesia e foto Marcello Piu

Rispondi

Related Post

LIRICA URBANA

C’era odore d’incenso lungo la tua schiena e così al semaforo ho lavato via con l’allegria dell’ultimo giorno d’estate la sconfinata tristezza di crescere sola, dopo aver fatto al parco

E NON MI INDURRE IN TENTAZIONE

Tu pensi di conoscermi ma non immagini la densità della dolcezza che ti lascerei in bocca Zucchero e aroma di arancia se tu mi assaggiassi   Mi lascio tentare? Potrei

Di quale colore era l’inverno?

Dovremmo dove finisce il mare urtare l’occasione che s’abissa  tra le onde dall’alto dei seni chetare l’irrequietezza. La certezza disporla in granelle di maiolica dove resiste il colore dei tuoi