Editoriale

Sono stato colto in flagranza di reato da due guardie bigotte, mentre facevo l’amore su un prato e sotto un albero, in un giorno di primavera. Sono stato condotto in una stanza all’ultimo piano di un grattacielo triste, dove poterono maltrattarmi a loro piacimento. Ma gli rovinai la festa, in quanto confessai tutto, velocemente. Il…
Leggi tutto