chanceedizioni@gmail.com

PRIMA_VERA

PRIMA_VERA

Farai gesti anche tu.

Risponderai parole,

viso di primavera,

farai gesti anche tu.

I gatti lo sapranno, viso di primavera;

e la pioggia leggera, l’alba color giacinto,

che dilaniano il cuore di chi più non ti spera,

sono il triste sorriso, che sorridi da sola.

 

Cesare Pavese

 

Arrivo più in fretta di quanto tu riesca ad aspettarmi.

Premurosa, dietro ad ogni angolo – tra nuvole e monti – abbraccio il grigiore infreddolito del vento.

L’orizzonte assuefatto s’avvicina a compimento di un ciclo, con il mio fiato addosso percorre i raggi di luce, dal sole del cielo al calore della terra. Basta un abbaglio solo, come cotone da mordere, a convincerti che puoi stenderti su di me, che sono qui.

Mi senti?

Mi rimpicciolisco i fianchi, fino ad entrare in un vetro cattedrale, sorpresa dalle finestre spalancate e dai residui di vino della cena passata, dai parabrezza insabbiati di mimose, dagli smalti lucenti per le tue unghie limate. Sei fresca, febbrile di nascita, avvolta di spugna. Hai un colorito più vivido che si sporge sulle balconate da cui hai preso coraggio.

Mi vedi?

Ovunque mi guidi, ovunque possa catturare uno sguardo nuovo.

Si spezza, quaggiù, la monotonia stilizzata degli alberi invernali.

Percorro tutto ciò che era spoglio, fino a ieri, e mi arricchisco a mia volta di quel che metto a disposizione della natura. Sei la consistenza mite che trasmette un fulmine a ciel sereno. Non ti dànni, non lotti. Sei tu il crocevia dell’estrema tenerezza e dell’estrema forza.

Dono della rinascita.

Verità in fiore.

Io risalgo i miei indumenti di cotone, le mie vesti traforate, gli addii che mi avevano detto.

Meno male che sono ripartita.

Meno male che ho sfiorato l’anno scorso, prima di lasciarlo andare.

 

PRIMO PIATTO CONSIGLIATO:

PENNETTE PRIMAVERA ALLO ZAFFERANO, CON PISELLI E PESTO DI ASPARAGI, SEMI DI ZUCCA E PECORINO.

 

SECONDO: TERRINA DI PRIMOSALE CON VERDURE.

 

Ingredienti per 4 persone

 

400 gr formaggio fresco tipo primosale

una zucchina

una carota

una barbabietola già lessata

foglie di basilico

una manciata di semi di papavero e semi di zucca

sale nero in fiocchi

un cucchiaio olio extravergine d’oliva

 

Pulite la carota e la zucchina, poi affettatele nel senso della lunghezza con un pelapatate, disponetele nel cestello per la cottura a vapore e cuocetele per 10 minuti circa. Affettate con il pelapatate anche la barbabietola.

In una ciotola lavorate il formaggio, schiacciandolo bene con una forchetta, conditelo con il sale e le foglie di basilico spezzettate. Ora preparate la terrina: foderate uno stampo da plum-cake con della pellicola per alimenti, fate in modo che fuoriesca dai bordi, ungetelo con un po’ di olio extravergine d’oliva, disponete una manciata di semi di papavero e di zucca sul fondo, ora formate il primo strato di formaggio, schiacciandolo bene con un cucchiaio, disponete uno strato di carote al vapore, fate un altro strato di formaggio e uno di zucchine, ancora uno strato di formaggio e uno di barbabietole, terminate con il formaggio, chiudete con la pellicola, pressate bene con le mani e lasciate riposare in frigo fino al momento di servirlo. Aprite la pellicola e sformatelo su un piatto da portata, servitelo tagliato a fette.

 

DESSERT CONSIGLIATO: MOUSSE AL CIOCCOLATO BIANCO.

 

di Annalisa De Benedictis e Rossana Orsi

 

Segui il blog ed il canale Instagram

www.queenskitchen.it/

www.instagram.com/queenofmydreams/

 

Rispondi