chanceedizioni@gmail.com

Mese: Maggio 2017

Una donna nella Resistenza

L’8 marzo appena trascorso appare come Giornata internazionale della donna. È un giorno, o meglio, il giorno che deve essere vissuto come momento di riflessione, a parer mio, legato soprattutto se si pensa ai progressi che il mondo femminile ha pian piano conquistato, al rispetto e all’attenzione che dovrebbe meritare. Perché scrivo dovrebbe? Semplicemente perché…
Leggi tutto

…you’re still alive…

What’s the story behind the mask? The broken bones, your demilitarized zones and locked tomes inside empty homes the covered mirror, the shards of glass? What’s the story behind your eyes? The thoughts you bred, the secrets you shed about your woundead heart and where it lays like hollow snake skins in your bed and…
Leggi tutto

Una lingua universale d’amore

Ogni persona che abbia fatto un viaggio all’estero e che sia stata lontana da casa per un considerevole periodo di tempo si sarà trovata costretta a rispondere almeno una volta alla fatidica domanda “cosa ti manca di più del tuo Paese?”. Quelle dotate anche di un solo briciolo di umanità avranno risposto “famiglia ed amici”;…
Leggi tutto

WR_EDITING – laboratorio

Sottotitolo: ESPERIMENTI DI SCRITTURA E DI REVISIONE. Ha senso ciò che scrivo? Il mio stile è riconoscibile, fluido e ritmato? A chi potrebbe interessare? Potrei limare alcune parti ed esaltarne altre? Il testo è effettivamente comprensibile nella lettura? Cosa potrei eliminare, e cosa aggiungere? Come posso creare più storie senza perdere il filo del discorso…
Leggi tutto

(IM)POSSIBILITÀ

Ti dicono di studiare. Ti dicono che l’istruzione è importante, e che il lavoro lo è di più; ti dicono che per averne uno buono, devi laurearti. Ti fanno credere che basti quello per assicurarti un futuro. Allora ti impegni, ti impegni molto. Inizi a crederci un po’ anche tu. Anni di scuola, di nozioni,…
Leggi tutto

VITA DA PROFESSORESSA FUORISEDE

Ricordo come fosse ieri quel lontano giorno di giugno e la mia reazione leggendo la mail del Ministero dell’Istruzione: “Ti abbiamo selezionata come assistente di italiano in Corsica”. La Corsica? Con tutti i posti esistenti in Francia, proprio un’isola? Solo acqua intorno? No, che ansia! Rinuncio, basta. Ma poi io ad insegnare? La pazienza dove…
Leggi tutto

in_aspettati

Venerdì mattina. Johel era alquanto seccato. Per prima cosa era ancora venerdì. La settimana era già stata lunga e faticosa; avere altre 8 ore di lavoro davanti non lo entusiasmava per niente. Poi c’era stata l’ennesima frana sulla statale: a cadenza biennale, puntuale come le tasse. Iniziare la settimana in questo modo lo scoraggiava non…
Leggi tutto

LIRICA URBANA

C’era odore d’incenso lungo la tua schiena e così al semaforo ho lavato via con l’allegria dell’ultimo giorno d’estate la sconfinata tristezza di crescere sola, dopo aver fatto al parco la tua bambina dai guanti blu. Intanto sui campi delle canzoni d’autore si è sdraiata la prima vittoria sui tuoi incubi e un palloncino sopra…
Leggi tutto