Giancarlo

RUBRICA: ArtProduction Giancarlo episodio due   Raccontare di Giancarlo non è semplice e non lo è riassumere le sue molteplici e poliedriche esperienze. Originario della provincia di Bologna, la televisione fin da bambino lo affascina e lo condiziona diventando la sua prima “educatrice audiovisiva”, con documentari e film d’autore, di cui diviene un appassionato spettatore.... Continue Reading →

Annunci

Chi racconta la storia?

Scrittura RUBRICA ANIMA DI CARTA:   Chi racconta la storia? (seconda parte)   Nella prima parte di questo articolo mi sono soffermata a ragionare sul modo più comune con cui viene raccontata una storia quando si scrive un romanzo o un racconto, ovvero l’uso della prima persona. Ora prenderò in considerazione una seconda possibilità, ovvero... Continue Reading →

FUORI DALLA MIA PELLE

Sono avvolta dal silenzio; è una sensazione strana, tutto è ovattato, non si sente  nessun suono. Questa assenza di suono è così intensa che appare più inumana della solitudine. I pensieri assordano, anche loro fanno rumore e allora li azzero, li caccio, li uccido. Non è durata molta l'assenza da me: un uccellino ignaro del... Continue Reading →

LA RAGAZZA E IL SUO CANE

Occhietti vispi, orecchie pendule e naso umidiccio. Mi chiamo Dylan e sono un cane cockatil o fantasia. Una strana famiglia di umani bipedi mi prese con sé che avevo solo una manciata di mesi, salvandomi dal canile. Scoccò tra noi un amore a primo annuso. Con la mia sorellina mezza matta intrecciai un legame destinato... Continue Reading →

OPERAZIONE ANTHROPOID, LA MISSIONE DAL VOLTO UMANO

L’operazione Anthropoid è stata una missione militare con lo scopo di uccidere il generale delle SS Reinhard Heydrich durante la seconda guerra mondiale. Il titolo dato a questo titolo e conseguentemente alla vicenda, rimarca la missione del volto umano, che vuole effettivamente rimarcare la disumanità del generale. Dopo due anni dallo smembramento della Cecoslovacchia, Heydrich... Continue Reading →

RITRATTI

Sono sempre stata dell’idea che usare parole imbellettate per addolcire qualcosa di atroce non sia sufficiente a rendere quel qualcosa meno atroce. Se una cosa fa schifo fa schifo, in qualunque modo se ne parli. Qualche anno fa mi feci una promessa, una promessa che non ho mai mantenuto. Promisi che avrei reso immortale una... Continue Reading →

Il gabbiano

  Di pomeriggio si poggiava sul davanzale, fuori dalla finestra chiusa. La ragazza lo guardò dapprima stupita, poi ammirata per l’insistenza e la precisione di lui. L’ora era quasi sempre la stessa. Infine  lei prese ad  attenderlo, come se aspettasse un amico. Dietro i vetri, all’esterno, il gabbiano si tratteneva per qualche istante. Lei, all’inizio... Continue Reading →

Sulla Vita, sulla Morte.

Non ho mai avuto un rapporto particolarmente drammatico con la Morte: sempre abbastanza “in sordina”, astratto, remoto. Al primo funerale a cui andai, di un lontano parente, preferirono che io non guardassi. Ed io non guardai. Tutt’ora continuo a non averla mai vista in faccia - la Morte - e non so come mi sentirei... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑