La nostra casa

Un graffio lede la parete esterna

denuda il muro scalcinato

che avete sempre nascosto

all’attenzione vicina, alla mia curiosità.

È una crepa che risorge

inesorabile il tempo.

Non sarete più voi a cementarla

mai io mi cimenterò nel farlo

lontano, mentre la casa invecchia

e scorgo lungo l’orizzonte

le rughe, le vertigini

l’ostico punto fisso, ch’è la fine.

 

 

di Gabriele Tomasi

 

photo: Asia Sabatelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: