Editoriale Dicembre 2017

I cappelli bianchi che hanno indossato le montagne e le spiagge pettinate dal vento, vuote di persone ma piene di ciò che il mare adagia a terra, ci ricordano che sta giungendo una nuova stagione.

Salutiamo l’inverno, quello che inizia con il Natale, i doni, i colori e le luci.

Salutiamo l’avvicendamento del tempo, facendo propositi e brindando a speranze a cui in fondo crediamo veramente.

Non è questo, ora, il momento di fare bilanci o promesse di cambiamento.

Vogliamo accompagnare la fine dell’anno con storie, racconti e poesie, ogni sfumatura del tempo, indipendentemente dal colore delle foglie sugli alberi o a terra.

Vorremmo saper emozionare sia con la pioggia fredda che con il sole cocente, con i piedi nel mare o davanti ad un fuoco con la neve alla finestra.

Assecondiamo il fluire dell’orologio e del calendario per sentirci vivi ad ogni fine ed ad ogni inizio, con i fuochi di artificio o in solitudine, a feste finite.

L’Arte è sapersi esprimere, sempre, indipendentemente dal tempo che fa, fuori o dentro di noi.

L’Arte è saper ascoltare.

Ed ascoltarsi.

L’Arte è tumulto nell’anima.

Tutto questo fervore è ciò che ci rende noi stessi.

Benvenuto Inverno.

 

La Redazione

 

illustrazione: Irene Caboni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: