chanceedizioni@gmail.com

Mese: gennaio 2018

diecidicembreduemiladiciassette

Ho messo in fila una ad una -tutte e molte- le volte in cui avrei potuto ma non ho fatto così ho ignorato E ora non potrò più anch’io complice omertosa di questo delitto riflessivo.   testo e foto di Rita Bernardi

La Filosofia della Vertigo

RUBRICA: ArtProduction   La Filosofia della Vertigo – episodio sei –   Per fare un buon lavoro devi amare quello che fai e se non lo ami hai due scelte davanti: continuare con insofferenza per la tua strada, oppure iniziare a cercare qualcosa che ti faccia svegliare la mattina con il sorriso. Noi abbiamo scelto…
Leggi tutto

In missione – prima parte –

Mio marito si chiamava Santo Gervasi e faceva il militare. Ci conoscevamo da picciridduzzi. Sua madre aveva la putìa dietro casa dei miei nonni. Quando andavo da loro, lui veniva sempre a cercarmi, così da giocare per strada a pallone. Nonna diceva che quelle cose non erano per femmine, che dovevo starmene con lei a…
Leggi tutto

Editoriale numero 17

“Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma. Ci colpiscono degli altri le parole che risuonano in una zona già nostra – che già viviamo – e facendola vibrare ci permettono di cogliere nuovi spunti dentro di noi.“   Cesare Pavese  – 3 dicembre…
Leggi tutto

Tratta Trento-Mirandola.

Tratta Trento-Mirandola le settimane vorticano in una girandola, tra stazioni del treno, mezz’ora a Verona apro gli occhi di fretta guardando l’ora, sperando e pregando di non esser arrivato a Bologna, intanto qualcosa è scomparso, i monti con cui mi addormentavo sono fuggiti dall’orizzonte, dal finestrino a cui sono appoggiato, penso alle cose che ho…
Leggi tutto

Scrivere una storia è come coltivare una pianta

RUBRICA ANIMA DI CARTA: Scrivere una storia è come coltivare una pianta   Quando l’idea per una nuova storia nasce dentro di me, la sensazione che ho è quella di un seme che comincia a germogliare. È una percezione piacevole, elettrizzante, ricca di promesse e potenzialità, che mi fa pensare alla scrittura di un romanzo…
Leggi tutto

Oltre la finestra

Il paesaggio attraverso la finestra, racconta di emozioni. Quella notte pianse il mondo. Era il prolungamento di molte lacrime un’acqua che non tutti rischierebbero d’assaggiare. Intravedo la curvatura di una schiena che ricorda i ciottoli tondi vicino ad un ruscello, quelli che non sono adatti a rimbalzare sul fiume, ma belli da vedere e da…
Leggi tutto

Alessitimia – ultima parte: CONCLUSIONI SUL METODO MIMICO

In quest’articolo di dicembre andiamo a terminare la trattazione riguardante alfabetizzazione emotiva e Metodo Mimico. I possibili destinatari di un intervento svolto con questo metodo sarebbero i giovani fin dalla più tenera età, proprio perché sarebbe usato come alfabetizzatore emotivo per promuovere la salute, intesa non solo come assenza di malattia, ma come globale benessere…
Leggi tutto

Scogliera

Un anno in più in un silenzio che parla e ripercorre i tratti del tuo viso a memoria di sentiero che nel tempo ha perso l’impronta dei  nostri passi e scrollato la polvere proseguendo senza di noi il suo cammino. Strano sentire tra le dita la dolcezza del ricordo come se l’abbandono fosse un inseguire…
Leggi tutto

Una divisione.

Parte superiore pulita, con colori tenui, caldi e freddi: un po’ di arancione lì, un po’ di violetto qui sopra, dove non si fa notare. C’è una luna nascosta ai margini, quasi piena. Quella che un sognatore, o due innamorati, cercano insistentemente durante il loro peregrinare nella vita. Poi delle stelle immerse in una luce…
Leggi tutto