Riflettono nuvole grigie nel mare

Mi hai guardato per giorni fino a quando hai scoperto che, dentro ai miei occhi, c’era del verde.

 

Mi guardavi come se non ci fosse nulla, dopo.


Quanto ho adorato quello sguardo
talmente mio da averne paura.

 

Poi ho capito:

avevi degli specchi
che riflettono solo ciò che vedono.

Se ci sei tu, riflettono il mare.
Se davanti ho l’oceano, rispecchiano l’incessare delle onde.

Sono vuoti e pieni di riflessi.

 

Se ci vedi luci, sarà che fuori c’è il sole.
Se li vedi luminosi di notte, ci sarà un lampione davanti a me.

Sono nostalgici

come il grigiore delle nuvole riflesse

in questo grande mare.

 

 

di Maria D’Urzo

 

photo: Rossana Orsi

Rispondi

Related Post

Patrem – seconda parte –

Patrem – seconda parte –   (latino) strettamente connesso a pane: fulcro di questi termini è la radice sanscrita pa- legata al concetto di protezione e di nutrizione   Vorrei

Dandelion – il ragazzo e il cervo – sesta parte

Dandelion – il ragazzo e il cervo – sesta parte   La pietra si schiarì la gola di granito, dopodiché rievocò con voce roca: Al tempo in cui le querce

Editoriale numero 18

Quando non c’è quello che cerchi poi adeguarti a ciò che è disponibile o provare a fare qualcosa di diverso. A volte quel diverso non vuol dire per forza andare