Riflettono nuvole grigie nel mare

Mi hai guardato per giorni fino a quando hai scoperto che, dentro ai miei occhi, c’era del verde.

 

Mi guardavi come se non ci fosse nulla, dopo.


Quanto ho adorato quello sguardo
talmente mio da averne paura.

 

Poi ho capito:

avevi degli specchi
che riflettono solo ciò che vedono.

Se ci sei tu, riflettono il mare.
Se davanti ho l’oceano, rispecchiano l’incessare delle onde.

Sono vuoti e pieni di riflessi.

 

Se ci vedi luci, sarà che fuori c’è il sole.
Se li vedi luminosi di notte, ci sarà un lampione davanti a me.

Sono nostalgici

come il grigiore delle nuvole riflesse

in questo grande mare.

 

 

di Maria D’Urzo

 

photo: Rossana Orsi

Rispondi

Related Post

LA BAMBINA CHE CANTAVA NEL VENTO

C’era una volta una bimba bella, dagli occhi luminosi e la fantasia alta come la luna in cielo. Ogni giorno se ne andava a spasso per i prati che circondavano

Siamo

Le parole non dette in bilico tra le labbra e il bacio Le cadute nello sporgersi troppo e al bivio la strada non scelta L’aquilone sfuggito alla presa e il

Backstage Vertigo – episodio sette –

Tenere traccia del “dietro le quinte” della Vertigo è sempre stata una nostra prerogativa che per noi rappresenta un punto di vista esterno, impossibile da cogliere durante i momenti spediti