Riflettono nuvole grigie nel mare

Mi hai guardato per giorni fino a quando hai scoperto che, dentro ai miei occhi, c’era del verde.

 

Mi guardavi come se non ci fosse nulla, dopo.


Quanto ho adorato quello sguardo
talmente mio da averne paura.

 

Poi ho capito:

avevi degli specchi
che riflettono solo ciò che vedono.

Se ci sei tu, riflettono il mare.
Se davanti ho l’oceano, rispecchiano l’incessare delle onde.

Sono vuoti e pieni di riflessi.

 

Se ci vedi luci, sarà che fuori c’è il sole.
Se li vedi luminosi di notte, ci sarà un lampione davanti a me.

Sono nostalgici

come il grigiore delle nuvole riflesse

in questo grande mare.

 

 

di Maria D’Urzo

 

photo: Rossana Orsi

Rispondi

Related Post

Dalla Gran Madre a Piazza Castello (e ritorno)

Elegante Signora, seduta ai piedi delle montagne, rigogliosa di storie e di contraddizioni, regale ed operaia, fastosa e discreta, grigia ed allegra. Da lontano la sua eco arriva debole. Non

Le cose che perdo

Raccontarsi una rondine sulla forma del cielo nei girotondi appesi e l’incedere lento negli angoli ottusi di un sentimento pregato da legare piano ai ricordi quando è già sera, sulle

Le 12 leggi del Karma

Rubrica: il Mondo di Rama   Le 12 leggi del Karma – prima parte – Nell’eternità abbiamo bisogno di un sistema che ci faccia evolvere e crescere in modo che