Siamo

Le parole
non dette
in bilico tra le labbra
e il bacio
Le cadute
nello sporgersi troppo
e al bivio
la strada non scelta
L’aquilone
sfuggito alla presa
e il pianto bambino
che rincorre
Siamo
l’assolo di umori
e le emozioni
che si accalcano
ai margini del buio
Quando la luna
illumina la notte
scioglie il silenzio
svela lo stupore
di riconoscersi uguali
nel sentire
si_amo
pensieri nudi
che si tengono stretti
per sopravvivere
al freddo
della solitudine

 

di Francesca Falco

 

 

photo: Veronique

Rispondi

Related Post

Dandelion – il ragazzo e il cervo – sesta parte

Dandelion – il ragazzo e il cervo – sesta parte   La pietra si schiarì la gola di granito, dopodiché rievocò con voce roca: Al tempo in cui le querce

Com’è fatto un impianto Hi-Fi

Nota importante al lettore: Quanto leggerete non è verità assoluta ma solo un punto di vista personale, maturato dopo tanto tempo dedicato, e che ancora dedico all’ascolto, prove, verifiche, confronti

Non oggi

Preferiremmo essere ciechi, a volte. Altre, finiamo per diventarci sul serio, e non vedere quelle cose che ci spaventano, che profetizzano l’ineluttabilità del tutto e la sua caducità. Così non