Tenerezza

ispirata alle poesie

Confidare di Antonia Pozzi

Ho tanta fede in te che durerà di Eugenio Montale

 

Ho tanta fede in te

sono i versi che vorrei leggerti,

ma tu sai che non posso

sai che manco

del senso cieco del vuoto

che per me è abbastanza

sederti a fianco,

e anche meno mi basta:

sul vociare di un pranzo

allacciare un istante i tuoi occhi

non giusti

non bianchi o neri

i tuoi occhi veri.

Vorrei dirti la tenerezza che provo.

Ci provo.

È lo stupore ingenuo

davanti al presepio meccanico

l’ombra larga del fico

il poco-tanto che ti dico

che ti ricordo per quando sei solo

sii gentile

ci possiamo riuscire”.

 

Pagina Facebook: Andrée

 

 

di Eugenia Nardona

 

photo: Selma Neudert

Rispondi

Related Post

Il rischio di un abbraccio

In questo articolo propongo una riflessione che riguarda il ruolo dei figli nella famiglia, riferendomi al lavoro di Jodorowsky nella sua Metagenealogia sulle TRIADI familiari. Partiamo dal concetto di triade

ROSSOSANGUE

Di che colore sono, le donne? Io credo rosso-sangue. Il colore di tutto ciò che travolgono e di tutto ciò che le travolge. Il colore di quello che le infiamma

Avec gentillesse

Resti sta sera? Vorrei potermi sbrogliare da tutte queste attese, dalle mani pesanti che depositano sulle mie spalle aspettative voraci, che riescono ad inghiottirmi nelle sere in cui la musica