Dietro

Dietro

tratta dal libro

Se scrivo lettere d’Amore rompo tutto l’Alfabeto

(2014-2015)

Edizioni IsoleAsole

Collana unapiazzaemezza

 

Guardami le spalle

mi sento più sicura se le ricorderai,

rileggile con cura

come carezza d’occhi

col tempo, me le racconterai

avrò pazienza d’ascoltarti

ti farò sedere su una piega del mio cuore

quella che non si spiega

il dietro delle cose

quel non vedere l’essenziale

che poggia, regge, siede e

silenzioso ride.

Raccontami le spalle

non farmele scappare

 

(*) È una sorta di inno alle guardie del corpo, quelle che vigilano attente, sentinelle d’amore, militi noti e notevoli. La circostanza che chiedano una retribuzione non sminuisce l’operato anzi svincola un po’ dal dovere fare per amore. Fare per denaro talvolta è più chiaro.

 

Pagina Facebook: Atelier della Luce

 

di Nadia Sponzilli

 

photo: Paolo Cappennani

Rispondi

Related Post

Aprìle, àprile.

In cima alle rose _ il mio posto le mani nude curano fiori mentre un’illustrazione di stelle accudisce la notte dentro un giardino dove s’affolla la sera. Farci una casa

Editoriale Aprile 2018

cultura l’insieme delle cognizioni intellettuali che, acquisite attraverso lo studio, la lettura, l’esperienza, l’influenza dell’ambiente e rielaborate in modo soggettivo e autonomo diventano elemento costitutivo della personalità, contribuendo ad arricchire

Calarossa

Il signor Greco, a ottant’anni compiuti, esce di casa una volta al giorno. Passa davanti al bar, al giornalaio, al panificio. Delle volte fa acquisti, delle volte no. La spesa