Dietro

Dietro

tratta dal libro

Se scrivo lettere d’Amore rompo tutto l’Alfabeto

(2014-2015)

Edizioni IsoleAsole

Collana unapiazzaemezza

 

Guardami le spalle

mi sento più sicura se le ricorderai,

rileggile con cura

come carezza d’occhi

col tempo, me le racconterai

avrò pazienza d’ascoltarti

ti farò sedere su una piega del mio cuore

quella che non si spiega

il dietro delle cose

quel non vedere l’essenziale

che poggia, regge, siede e

silenzioso ride.

Raccontami le spalle

non farmele scappare

 

(*) È una sorta di inno alle guardie del corpo, quelle che vigilano attente, sentinelle d’amore, militi noti e notevoli. La circostanza che chiedano una retribuzione non sminuisce l’operato anzi svincola un po’ dal dovere fare per amore. Fare per denaro talvolta è più chiaro.

 

Pagina Facebook: Atelier della Luce

 

di Nadia Sponzilli

 

photo: Paolo Cappennani

Rispondi

Related Post

8volante

Ti ho graffiato un sorriso sulla schiena Volevo farti ridere dietro Volevo mi ballassi intorno Volevo mi venissi incontro Volevo mi restassi dentro Come quando a incrociarsi furono gli odori

La bellezza non esiste

Perché un’affermazione così assurda? Vi spiegherò, in poche righe, le mie motivazioni. La bellezza, come sappiamo bene, è qualcosa di intangibile, che non si può descrivere dato che è un

I capelli

Si erano conosciuti da bambini. Abitavano a due portoni di distanza, stessa scuola elementare e le loro famiglie che si frequentavano la domenica. Poi l’adolescenza, le prime attrazioni nel guardarsi