Esiste

Esiste un sentiero
tra gli alberi
che respira di note
plasmate sull’erba
come dipinti tracciati sui muri
dall’impronta dei corpi
al tramonto.
Tienimi la mano
resta ancora,
come l’odore della notte
che addolcisce le tempie,
sono la danza
che imparammo insieme.
Scorre
tra gelsomini selvatici
e stupore
linfa di bosco
resina odorosa.
Intorno a noi
c’è la magia dell’ora.
Stringimi a te
e raccontami:
Come sarà
per noi l’inverno?
Io ti racconterò l’estate
dei frutti
e delle lucciole d’agosto,
e poi l’autunno
di  radici e corteccia
a fare roccia
contro la furia del vento
Viviamola così
la  nostra primavera!
Raccolgo a malapena l’emozione
di fronte all’infinito
che si svela allo sguardo
ché  questa è l’ora dolce
in cui la sera
sfuma colori d’acquerello
e tenerezza di nuvole,
stende su questa valle
il dono immenso
della meraviglia.

 

di Francesca Falco

Pagina Facebook: Nei Miei Silenzi

 

 

photo di Maria Geraldes

Rispondi

Related Post

Un solo giorno

Il bimbo aprì gli occhi ed era passato molto tempo. Da solo si creò un amico, con lui giocava e rideva.   A tratti sentì che qualcosa non andava, mancava

Hello world!

Welcome to WordPress. This is your first post. Edit or delete it, then start writing!

Padre Nostro

A memoria vestire le mani nude alzate come rami spogliati l’assenza al cielo che piange di malinconie fredda la fragilità in un silenzio che tace di ricordi le rughe del