Risveglio

Danzano nel risveglio
bagliori di sole
a sorgere in lontananza
tra gli arbusti,
nel calice di un giorno
che mi riempie di gioia
e mi cammina il tempo
in attimi d’intensa tenerezza.
S’illumina il cielo
a regalare in melograni
di vermiglia luce
la passione del giorno che viene,
vestito della stessa speranza
di chi attende dal mare in burrasca
il ritorno dei suoi pescatori
e come in un miraggio
li vede apparire.
Gioia e ri_nascita
uno srotolare la corona di spine
in grani di preghiere,
un cogliere dalle stelle cadute
l’incanto della notte
passata a veleggiare
un cuore in bolina.
Attimi di infinito
mi sovrastano;
presi dentro lo sguardo,
incredulo,
uni_versi  che mi riconciliano.

 

di Francesca Falco

 

photo di Ketty D’Amico

Rispondi

Related Post

E NON MI INDURRE IN TENTAZIONE

Tu pensi di conoscermi ma non immagini la densità della dolcezza che ti lascerei in bocca Zucchero e aroma di arancia se tu mi assaggiassi   Mi lascio tentare? Potrei

3 ½

Tre bicchieri e mezzo. È questo il tuo limite. Tre bicchieri e mezzo di acqua e poi basta, prima che questa dallo stomaco risalga su fino agli occhi e ritorni

Dietro la tua siepe

«Chiaro» dicevo e già non ti guardavo. Aspettavo fossi tu a rientrare da bordo campo. Speravo rifugiassi lo sguardo nello spazio bianco tra i miei seni distanti, tra i miei