LABBRA CARMINIO

Bevvi baci di rugiada

dalle tue labbra carminio,

assaporando il sapore del mostro.

Contai milioni di nei sulla pelle,

come a voler sfiorare leggero il tuo firmamento.

Amandoci

aprimmo varchi

tra costellazioni di stelle.

 

di Stefania Carta

Pagina Facebook: Ste.ca L’immagine & il Disegno.

 

photo di Maria Geraldes

 

 

Rispondi

Related Post

C’era una volta la prima volta

  La prima volta che si è chiuso lo stomaco e la fame non esisteva, c’era solo il bisogno di vedersi. La prima notte insonne a guardare le stelle fuori

IL CUORE SEGUE UNA LOGICA ILLOGICA

Nasciamo tutti diversi e ciascuno con il proprio modo d’interpretare la vita. Ognuno portatore di una gamma infinita di emozioni e sentimenti. Ognuno con il suo modo di amare. Poi

Riflettente

Irrimediabilmente parte senza l’arte che ci contraddistingue. Inevitabilmente pianeti su un’orbita meteoriti pronti alla collisione. Che tramonti il sole! È mia la notte e l’attendo con trepidante attesa come quando,