Riflettente

Irrimediabilmente parte
senza l’arte
che ci contraddistingue.
Inevitabilmente pianeti
su un’orbita

meteoriti pronti alla collisione.

Che tramonti il sole!

È mia la notte
e l’attendo
con trepidante attesa come quando,

con gli occhi di una bambina e il cuore di una rosa,
guardavo il cielo notturno
esprimendo un desiderio.
Ad occhi chiusi
sperando in una cometa
rifiutando la certezza
di vederla passare o meno.

Tramontate stelle!

Mia è l’alba
e io la rappresento
in ogni sua sfumatura
come quando, piano, mi stendo sull’acqua
e illumino il mare
lasciando che il mondo sogni
specchiandosi in me.

 

di Claudia Grillea

 

 

photo di Veronica Carozzi

Rispondi

Related Post

Par pu’ lil – parte prima –

Racconto a capitoli PAR PU’ LIL – LA COLLINA DEI FUMETTI –   “Ogni  Mattina sulla collina ogni Mattina sotto la collina ogni   Mattina   ogni   Mattina.” Aveva sempre visto

LABBRA CARMINIO

Bevvi baci di rugiada dalle tue labbra carminio, assaporando il sapore del mostro. Contai milioni di nei sulla pelle, come a voler sfiorare leggero il tuo firmamento. Amandoci aprimmo varchi

Il concetto di perfezione – parte prima –

Partendo dal presupposto che la perfezione in senso assoluto non esiste, né su questa terra né su qualsiasi altro pianeta, perché continuare a perseguirlo? L’ideale di perfezione risiede in tutti