Delta

Guardo scorrere il tempo

come scorre l’acqua.
Vapore, umido, mi tocca la pelle
mi bagna,
quanto basta a farmi sentire il soffiare del vento:
dolce, lento.

Prendo un respiro
perdo il respiro.

Affondo nel tepore
galleggiando nel calore.
Infilo le dita fra le bollicine
lasciandole sfuggire tutte.

Non c’è niente che io voglia trattenere,
niente che io possa trattenere.

Così tutto fluisce attraverso me
come l’acqua, il fiume, il mare,
il male.

Come se ne fossi la foce
come se ne fossi la voce.

Mi scorre dentro e vorrei tanto dirlo,

ma lo filtro:
lasciatemi stare
lasciatemi andare.

 

 

di Claudia Grillea

 

photo di Veronique Carozzi

Rispondi

Related Post

Cani Sciolti

Nei campi di grano privi di spighe coi palmi pieni di spini e di spine ruzzano giovani cani sciolti. La natura è un bouquet di graffiti colorati al tempo, col

Editoriale Ottobre 2018

Cos’è l’Arte? La radice ar- in sanscrito significa andare verso, e in senso più ampio definisce la capacità di adattare, fare, produrre. Prendiamo ora il significato che si trova sui

Risveglio

Danzano nel risveglio bagliori di sole a sorgere in lontananza tra gli arbusti, nel calice di un giorno che mi riempie di gioia e mi cammina il tempo in attimi