chanceedizioni@gmail.com

Categoria: numero 17

A proposito del Metodo Mimico

In questo articolo presento le testimonianze di una ragazza e di un ragazzo che si sono avvicinati al Metodo Mimico durante il loro percorso scolastico.   Sono entrata in contatto con il Metodo Mimico a novembre del 2015 partecipando a un progetto teatrale in collaborazione con il mio liceo. L’idea che avevo di teatro era…
Leggi tutto

Come al solito, sarà diverso. piccoli dialoghi intorno all’esistenza

«Non trovi che ci sia qualcosa di malinconico nel mese di Gennaio? Nello svegliarsi in questo interminabile inverno, nelle feste che finiscono troppo in fretta, nella vita che faticosamente riprende, mentre noi ci sentiamo come alberi di Natale con ancora tutti gli addobbi addosso, un po’ per pigrizia, un po’ per le troppe cose da…
Leggi tutto

Il bruco

La terra gli sfiorava il corpo e lui percorreva le asprezze di quel prato, innalzandosi ogni tanto a scrutare all’intorno, sostenuto dai morbidi anelli della coda. Un bruco colorato e setoso, ecco cos’era. Quando alzava la testa, vedeva poco più dei sassolini, del terriccio, delle foglie cadute dai rami. Il brulicare delle formiche, il colorato…
Leggi tutto

L’Energia del Denaro

Il denaro è una forma di rispetto karmico altamente spirituale che ci dà la possibilità di sganciarci dalle persone riportando equilibrio nel dare e nell’avere. Potete porvi la domanda. Perché faccio delle cose, ad esempio trattamenti energetici, senza chiedere nulla in cambio? Oppure. Quale credenza limitante mi porto appresso? Per di più, con tutte le…
Leggi tutto

Pittura Meditativa

Il colore, il respiro, lo spazio bianco dentro di sé e sul foglio. L’arte inizia così. Può un gesto artistico essere liberatorio e portatore di gioia e di crescita nella nostra vita? All’Atelier della Luce si fa questo, con accoglienza e amorevolezza, sapendo che il cammino di uno è il cammino di tutti. Perché ora?…
Leggi tutto

Janvier

C’è un divaricare di arpeggi, nel petto e il verso del vento tra le foglie muove le ore tutte uguali sulla coda del giorno. Nello scarto di luna che illumina le assenze parole cigolanti, quasi a sentirle, sempre le stesse stonate condite di miseria speziata. Sulla lingua il confine con la pioggia che bagna guanciali…
Leggi tutto

Le due e un quarto

La polvere s’alza dalle scarpe, le lancette d’un orologio divaricate ferme su un fondo bianco le due e un quarto. Sassi, scroscianti passi, stanchi occhi persi, sommersi in acqua insipida voglio correre lontano non voglio deglutirla e raccogliere il secchio ricordare te in questo giorno afoso e caldo tra sassi schiacciati, ricordi scomparsi, tra lancette…
Leggi tutto

Patrem – prima parte –

Patrem – prima parte –   (latino) strettamente connesso a pane: fulcro di questi termini è la radice sanscrita pa- legata al concetto di protezione e di nutrizione   Ho smesso di cercare le parole per dire ciò che penso, di provare ad essere diversa da ciò che sono perché a quanto pare non ci…
Leggi tutto

aspett(ativ)a

Scende come un fiotto, Anna, con i suoi tacchi argento da un’auto nera. Lui non l’accompagna, resta al volante con le parole ancora in moto e i desideri che rinascono appena lei s’allontana. Anna tiene con sé la serata, anche se ancora non ne ha capito l’origine. Le dinamiche la divertono da sempre e, a…
Leggi tutto

Insieme

Prendimi per mano e ricama la tua notte sul mio seno. Spargi note in luce e sorrisi sui miei dubbi. Cantami l’universo sottovoce in brividi che scoprono carezze di pensieri nel chiarore della luna che distende le ore sui miei fianchi. Ora tu sei. E cedo il passo alle stelle e al canto di cicale…
Leggi tutto