chanceedizioni@gmail.com

Categoria: Senza categoria

IO?… NON FACCIO FIGLI!

La decisione di non fare figli è una scelta guardata con sospetto. La genitorialità è considerata da molti la conseguenza (quasi) inevitabile di una relazione duratura. Alcune persone, però, s’interrogano sull’opportunità di avere dei bambini, e non sempre scelgono di metterli al mondo. La maternità e la paternità sono esperienze importanti, intense e coinvolgenti. Un…
Leggi tutto

FAUSTO e ISABELLA salvano il nostro futuro

Un cartoccio ingiallito e spiegazzato di carta di giornale, fra le mani un po’ tremanti, segnate da una vita di lavoro, rugose e deformate, cotte dal sole e dalla fatica. Dentro, piccoli semi: capsule tonde, oblunghe; sono il suo tesoro raccolto qua e là nel continuo vagabondare. La vita di città sta stretta a Fausto.…
Leggi tutto

Pensieri e domande aperte sulla scuola e sull’educazione.

“I pensieri infantili sono sottili. A volte sono così affilati da penetrare nei territori più impervi arrivando a cogliere, in un istante, l’essenza di cose e relazioni. Ma sono fragili e volatili, si perdono già nel loro farsi e non tornano mai indietro. così alla maggior parte delle bambini e dei bambini non è concesso…
Leggi tutto

Esperimenti di una vita a colori

La parte migliore di me ha la parrucca colorata e la faccia truccata da pagliaccio, quando per beneficienza organizzo feste per bambini creando ambientazioni diverse ogni anno assieme a compagni di viaggio uniti in un unico credo. Ha preso forma grazie ad un volantino trovato per caso nella posta, che mi è rimasto attaccato ai…
Leggi tutto

La città delle Chine

Son tante le cose che ogni giorno mi pungono gli occhi fino a commuovermi.   Un delizioso piatto di pasta, il sorgere del sole che mi fa sentir privilegiata, un bimbo che cerca di camminar da solo e comincia a correr via forte della sua inconsapevolezza, il gelato al Puro, l’odore di caffè alla mattina,…
Leggi tutto

Il software libero

A chi si deve la definizione di “software libero”? Richard Stallman è la risposta. Bisogna fare un salto nel lontano 1983 quando la realtà informatica era ben diversa da quella che viviamo oggi. Stallman ha fatto carriera crescendo professionalmente fra gli anni Sessanta e Settanta quando l’acquisto di un computer era estremamente costoso. Nella maggior…
Leggi tutto

Laura

Ricordo: erano le dieci di mattina del 29 ottobre. Salii sull’ultimo vagone del treno che da South Croydon m’avrebbe portato alla stazione Victoria di Londra. I sedili erano quasi tutti vuoti, si sarebbero riempiti durante il tragitto. Ne scelsi uno e vi crollai sopra. Mi sbarazzai del cappotto, ché non immaginavo un clima così mite…
Leggi tutto

Consumismo? No grazie.

Consumismo, una parola che andrebbe cancellata dal vocabolario. Negli ultimi quarant’anni noi abitanti del cosiddetto “Primo mondo” abbiamo speso troppo, in preda ad una sorta di isteria collettiva. In nome e cognome del consumismo abbiamo comprato oggetti che non ci servivano, pensando che potessero riempire il vuoto delle nostre esistenze. Per assecondare i guru della…
Leggi tutto

I muti e sussurranti sensi di colpa

Un giorno come altri, così dal nulla, qualcuno ha bussato alla mia porta e mi ha sussurrato all’orecchio: “è ora di andare”. Così sono volata via, letteralmente, da quel nido infestato di negatività che era casa, per cercare di salvarmi e di imparare veramente a vivere. Erano anni che aspettavo quel fatidico momento. Erano anni…
Leggi tutto

La casa

Si preparava a lasciarla. Andava via dalla sua casa, divenuta ormai troppo piccola. Aveva deciso: quella nuova l’attendeva. Rimanevano da raccogliere le ultime cose, il resto stipato in scatoloni e buste, già portati via con i mobili. Impossibile che tutta quella roba si trovasse in un bivano, ma era come se gli oggetti avessero cercato…
Leggi tutto