chanceedizioni@gmail.com

Categoria: viaggi

Fernweh

Esistono parole che esprimono sensazioni di difficile comprensione. Esistono sensazioni che difficilmente si riescono a spiegare. Ci sono. Sono lì e ci contraddistinguono, ci segnano, addirittura arrivano a determinare certi nostri comportamenti. Eppure i loro contorni non sono definiti. A metà tra fuoco acceso e un malessere nostalgico, ci si ritrova a non dare un…
Leggi tutto

Dalla Gran Madre a Piazza Castello (e ritorno)

Elegante Signora, seduta ai piedi delle montagne, rigogliosa di storie e di contraddizioni, regale ed operaia, fastosa e discreta, grigia ed allegra. Da lontano la sua eco arriva debole. Non si ha coscienza delle sue bellezze fintanto che non ci si fa accogliere da lei. Tra fiume e colline, sotto ai portici che conducono alle…
Leggi tutto

Londra

Ti sarebbe piaciuta Londra, tanto quanto è piaciuta a me. Ci saremmo perse in una città che sembra non avere periferia. Avremmo suonato ai campanelli e poi saremmo scappate come facevamo quando eravamo ragazzine; oppure ci saremmo fatte selfie ignoranti sui gradini delle case più belle, quelle coi portoni che ci piacciono tanto, come le…
Leggi tutto

Confessioni di un non-viaggiatore

Al ritorno da un viaggio, per quanto bello e intenso possa essere stato, provo sempre una sensazione di disagio. Un disagio che nasce dalla consapevolezza di essermi perso qualcosa di veramente importante, che forse non potrò recuperare più. Questa volta ho provato a elaborare meglio questa sensazione, a cercarne le radici. E mi sono reso…
Leggi tutto

VENEZIA NEL CUORE

Venezia è una poesia sull’acqua, Venezia magica, nostalgica. Venezia nel cuore. L’odore acre dei canali, gli odori, i rumori, i profumi, perfino i  silenzi. La memoria torna al ponte di Rialto, con le sue imponenti arcate e le nostre passeggiate, sogni in testa, andando per “bàcari”. A ridere, scherzare. Spensierati, felici. Il batter d’ali ed…
Leggi tutto