I sogni hanno una planimetria irregolare

Titolo: I sogni hanno una planimetria irregolare
Autore: Nadia Sponzilli
ISBN: 978-88-943528-1-8
Pagine: 132
Anno di Pubblicazione: 2018
Formato: Cartaceo
Prezzo di Copertina: € 12,00

 

Viene prima la pittura o la poesia?

O viceversa?

La pittopoesia tiene per mano due parole che significano contemporaneamente. Lo fa per far transitare e agganciare, in un tempo presente. Nasce lo stesso mese della sua creatrice e pittopoetessa, Nadia Sponzilli, a marzo.

Questo connubio ha il sapore del matrimonio tra due passioni primarie che  si sostengono a vicenda. Capita, a taluni, di vivere di multiple espressioni, di mescolanza, di sinestesia, di fraintendimenti artistici. Ciononostante, avvertono nitida la direzione a creare: un richiamo che invita  a raggiunge e che vuole venire raggiunto.

Le tecniche pittoriche tradizionali ci insegnano due tipi di colori primari: quelli additivi e quelli sottrattivi, a seconda della combinazione che viene usata. L’insieme dei colori primari additivi più comunemente usato è composto da rosso, verde e blu. Quello dei colori primari sottrattivi da ciano, magenta e giallo.

Due scelte.

La dimensione dell’arte, ed è forse ciò che maggiormente mi affascina di lei, è questa sua predisposizione nel far coesistere l’universale con la soggettività.

(estratto dalla “Prefazione”)

 

venite a scoprire “I sogni hanno una planimetria irregolare” di Nadia Sponzilli al Salone del libro di Torino 2018 al Padiglione 2 stand F25

Annunci

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: