DI LAGO, DI VENTO.

Un battello fantasma, nel lago; uno scheletro di lamiera che splende, sospeso nel buio. Là, in fondo all’orizzonte. Sembra un’apparizione, con quell’aria che sa di festa jazz, un po’ ai confini del tempo e dello spazio. Mi distrae; mi solletica la mente con la promessa di essere una storia che nessuno ha mai raccontato. Mi…
Leggi tutto