Janvier

C’è un divaricare di arpeggi, nel petto e il verso del vento tra le foglie muove le ore tutte uguali sulla coda del giorno. Nello scarto di luna che illumina le assenze parole cigolanti, quasi a sentirle, sempre le stesse stonate condite di miseria speziata. Sulla lingua il confine con la pioggia che bagna guanciali…
Leggi tutto