Discrepanze assuefatte

Il mio immaginare mi assuefà in scontro sempre con il reale.   Si rompe il ghiaccio, divide, in acqua si accorpa: più forte, ma fragile.   La freddezza delle circostanze indurisce e sembra rimanere, la cura dell’indifferenza diventa punteruolo, incide, perfora e rompe.   La domanda è: quale intenzione muove l’incisione? La migliore forma sarebbe…
Leggi tutto