chanceedizioni@gmail.com

Tag: numero 3

Born to be wild­

Le vacanze convenzion­ali non mi sono mai p­iaciute. Trascorrere ­un’intera settimana a­l mare, in piena tranquillit­à, mi fa andare fuori ­di testa. Odio non fa­re nulla. Posso rilassarmi, cer­to, ma al massimo dur­o tre giorni. Sono una persona a cui piace godersi al cento per cento tutto ciò che c’è. E devo v­edere, toccare, incon­trare…
Leggi tutto

Cinquanta metri quadri di solitudine

“Le persone sole, mangiano jajangmyeon” mi avevano detto. Ma non è la verità. Le persone mangiano jajangmyeon per una molteplicità di motivi: quando traslocano, quando festeggiano il diploma, quando si ritrovano nelle sale fumose da biliardo a giocare, anche coloro che non fumano, anche coloro che ignorano la praticità del biliardo. Le persone che mangiano…
Leggi tutto

Come il sudore che si nasconde dal cuore

La solitudine è un fantasma che ti alita sul collo avaramente; è come una malattia che senti strisciare nelle vene, che senti nella saliva. Non sai come ritornare a guardare te stesso con gli stessi occhi che, un tempo, posavi sulle spalle di chi amavi, capendo chi eri. L’ho conosciuta una mattina di Dicembre di…
Leggi tutto

Non siate realistici. Per favore

Atti unici con intervallo – quarta parte   Non siate realistici. Per favore. Da quando avevo iniziato a fare teatro, più o meno seriamente, avevo imparato due cose fondamentali, da mettere in pratica in scena, o meglio ancora nella vita reale.   La prima era che per risolvere una situazione problematica non bisognava mai fermarsi…
Leggi tutto

Thanksgiving: rubrica 22’S KITCHEN

RUBRICA 22’S KITCHEN Thanksgiving  È strano ritrovarsi qui dopo tanto tempo. È strano ritrovarsi a dividere ancora una volta lo stesso pasto, in un giorno così importante. Lo è sempre stato, per noi e continua ad esserlo, ora, nonostante abbia un sapore diverso. Ora che riesco a guardarti, ora che riusciamo ancora a parlarci. Ora…
Leggi tutto

Ispirare per ispirarci

  rubrica (D.)’ispirazione   Ispirare per ispirarci: quando le storie altrui ci spingono a scrivere e a scriverci.   Le parole scritte non fanno rumore, si leggono e si rileggono, si guardano in trasparenza, si può anche spiare fra le righe per vedere cose che forse ci sono, forse no, comunque giocare a immaginarle non…
Leggi tutto

Consigli d’autore

Chiunque ami scrivere (o desideri anche solo farlo) conosce bene quella sensazione magica che si prova quando si comincia a raccontare una storia. È un momento esaltante perché in un semplice inizio è contenuta un’infinita gamma di potenzialità. Iniziare a scrivere un romanzo o un racconto è come aprire una porta verso una realtà di…
Leggi tutto

Calamità naturali, l’Essere Umano e il Pensiero.

L’universo inizia a sembrare più simile a un grande pensiero che non a una grande macchina.   (James Hopwood Jeans, fisico e astronomo)     Esistono molte più cose in Cielo e in Terra, Orazio, di quante tu ne possa sognare nella tua filosofia.   (William Shakespeare, Amleto. Atto 1, scena 5, v-v. 167-8)  …
Leggi tutto

IL LATO OSCURO DELLE MADRI

Oggi più che mai la genitorialità è oggetto di dibattito e discussione, a segnalare che l’essere genitori sta perdendo sempre di più quella connotazione di evento naturale, di tappa obbligata nella vita di una persona, ma al contrario necessita di essere collocato, in qualche modo elaborato, oserei dire giustificato – quasi come se il non…
Leggi tutto

IO?… NON FACCIO FIGLI!

La decisione di non fare figli è una scelta guardata con sospetto. La genitorialità è considerata da molti la conseguenza (quasi) inevitabile di una relazione duratura. Alcune persone, però, s’interrogano sull’opportunità di avere dei bambini, e non sempre scelgono di metterli al mondo. La maternità e la paternità sono esperienze importanti, intense e coinvolgenti. Un…
Leggi tutto