chanceedizioni@gmail.com

Tag: scrittori emergenti

Le salutari tentazioni dei narratori in erba

RUBRICA ANIMA DI CARTA: Le salutari tentazioni dei narratori in erba   Più passa il tempo più mi convinco che non esistono ricette preconfezionate per chi scrive narrativa. Raccontare una storia è un’attività più simile a un’arte che non a una scienza esatta, quindi i vari tentativi di ridurre la creazione di un romanzo o…
Leggi tutto

L’elemosina

Quella sera, mentre tornavano con gli amici verso la macchina, lei incroció una signora anziana dall’età su per giù simile a quella della madre. Era lì, appoggiata ad un bastone, la mano tesa; chiedeva qualcosa ai passanti, ma a voce bassa, quasi come se temesse di disturbarli. Il suo gruppo la ignoró. Anzi, peggio, la…
Leggi tutto

LIRICA URBANA

C’era odore d’incenso lungo la tua schiena e così al semaforo ho lavato via con l’allegria dell’ultimo giorno d’estate la sconfinata tristezza di crescere sola, dopo aver fatto al parco la tua bambina dai guanti blu. Intanto sui campi delle canzoni d’autore si è sdraiata la prima vittoria sui tuoi incubi e un palloncino sopra…
Leggi tutto

GLI ODORI

Gli odori, i profumi. Li adorava! Era capace di sentirli a metri di distanza. Anche, o soprattutto, dove gli altri non sentivano nulla. Era quasi come un sentimento per lei: lo intuiva sotto coltri di cose buttate lì apposta per nasconderlo. Da ragazza, ne era quasi infastidita: la turbavano tutti quegli odori che s’ammucchiavano dentro…
Leggi tutto

SGNAPPAMPERO

  Racconti brevi SGNAPPAMPERO   Che cosa tiene unito un paese? La bandiera? La storia? Le tradizioni? Il paese di Sgnappampero era tenuto assieme dalla gomma da masticare. Il chewingum, il cicles, la cicca, la cingomma. Insomma, quella roba là, morbida ed appiccicosa, teneva insieme tutto. Ma proprio tutto! I tetti ai muri. I marciapiedi…
Leggi tutto

HAI MAI PENSATO?

Hai mai pensato a come sarebbe andare via? Non per un giorno, non per un anno. Via. Semplicemente. Una valigia con dentro un paio di cose: delle scarpe e un peluche; le foto no, quelle non ti servirebbero nella tua nuova vita. Via. Io ci ho pensato, e spesso. La mia nuova mattina inizierebbe come…
Leggi tutto

Cani Sciolti

Nei campi di grano privi di spighe coi palmi pieni di spini e di spine ruzzano giovani cani sciolti. La natura è un bouquet di graffiti colorati al tempo, col tempo muffiti su cui un’anziana getta lo sguardo quando si sporge dal proprio balcone per cibare di brezza l’erica in fiore. Dai portoni escono i…
Leggi tutto