chanceedizioni@gmail.com

Tag: scrittura

Prima o poi, vedremo.

Clementina non ha gli occhi da cerbiatto, ma sa stilare sguardi come se fosse nata in una foresta. È capace di far esplodere l’ascolto, come sibili di mortaio nel fogliame, laddove i rumori si fanno una caccia disperata. Gracchia appena, Clementina, come se fosse sempre autunno. E riesce a trovarsi equilibrata solo se avverte che…
Leggi tutto

RUBRICA ANIMA DI CARTA: chi ben comincia…

RUBRICA ANIMA DI CARTA   Chi ben comincia… L’inizio di una storia è l’occasione più importante che un autore ha di entrare in contatto con il lettore. È un momento delicato, dunque, a cui bisogna dedicare la massima attenzione come scrittori: chi legge comincia a formarsi un’idea della storia, si addentra nell’atmosfera, si fa delle…
Leggi tutto

IL BIVIO

Amo il rumore dei passi sull’asfalto, il loro ritmo, la cadenza tipica della camminata veloce. La faccio quasi tutte le mattine, abbastanza presto, nell’ora che riesco a ritagliarmi prima che la mia vita si rimetta ufficialmente in moto. E mentre passeggio, mi sento come Alice nel Paese delle Meraviglie: le cuffiette nelle orecchie mi separano…
Leggi tutto

DAY ONE

La parte più difficile delle cose, spesso, è l’inizio: non si hanno garanzie, né del percorso né dello sviluppo. Di sicuro, il primo passo è quello più titubante, o impulsivo: è il momento in cui un’idea deve tramutarsi in azione concreta. Si fanno spesso i conti con diffidenza, inesperienza, timori, si devono trovare forza e convinzione,…
Leggi tutto

Editoriale – Numero 4

  Abbiamo un dovere. Tutti noi. Verso noi stessi e verso la società, verso l’ambiente. Il Mondo sta cambiando. Dobbiamo assumerci l’obbligo di sfruttare i progressi tecnologici che sono il frutto di questi cambiamenti. Tali processi non sono da considerarsi buoni o cattivi a priori, ma sono da vedere e comprendere, poiché sono a disposizione…
Leggi tutto

– BUFFET D’OTTOBRE –

Le vent fera craquer les branches Il vento farà scricchiolare i rami La brume viendra dans sa robe blanche La nebbia arriverà nel suo abito bianco Y’aura des feuilles partout Ci saranno foglie dappertutto Couchées sur les cailloux Sdraiate sulle rocce Octobre tiendra sa revanche Ottobre otterrà la sua rivincita Francis Cabrel – Octobre Ho…
Leggi tutto

Chi sei?

Non ricordo il giorno in cui spiccai il volo. Forse era un tempo immaginato improvvisamente accanto al mio corpo. Freddo, per il contatto con lo spazio, e caldo per la mole di pensieri che mi avevano accompagnata fino a quel momento. Ognuno può sognarlo a suo modo. Evanescente. Concreto. Ispido. Soffice. Ognuno può ricordarsene, o…
Leggi tutto

Oslove

Il nord Europa ha un fascino particolare, tutto suo, che solo le anime sensibili possono capire. Il fascino della solitudine. Quella buona, quella che lascia spazio ai pensieri più intimi. I fiordi  norvegesi, dove l’oceano timidamente si fa spazio, senza disturbare, senza essere prepotente. La natura sconfinata, i boschi incantati. Sembrano posti così lontani, così…
Leggi tutto

Avanguardie e Furgoni Rotti

Atti unici con intervallo – Prima Parte Avanguardie e Furgoni Rotti Di quella sera mi ricordo la pioggia. Impetuosa e incessante che sbatteva sui vetri del finestrino. In seguito ho fatto una piccola considerazione. Nel corso di un anno le giornate di pioggia sono meno numerose delle giornate in cui non piove. Per avvalorare questa mia…
Leggi tutto