chanceedizioni@gmail.com

Tag: spontanea

15 versi

C’è un gioco che si compie nel ciondolarti al mio collo un’ipnosi o, ancora meglio, un tramonto a dirsi sorriso quando io non ne so fare.   C’è un profumo legnoso una fragranza di spezie e mirto come in rioni e mercati vado in cerca d’occhi che siano narici.   Non vuoi che ti domandi…
Leggi tutto

(S)piega_mi

Dovevi essere, come durante le nostre cene, mentre una volta ti dissi: non la conosco la curcuma. Lo spazio di cibo che si è mangiato il nostro tempo oggi te lo voglio restituire. Gli abbracci – mi dici – sono le migliori ricompense all’attesa, e non mi sento nuova pensando a questa cosa, ma di…
Leggi tutto

Prima o poi, vedremo.

Clementina non ha gli occhi da cerbiatto, ma sa stilare sguardi come se fosse nata in una foresta. È capace di far esplodere l’ascolto, come sibili di mortaio nel fogliame, laddove i rumori si fanno una caccia disperata. Gracchia appena, Clementina, come se fosse sempre autunno. E riesce a trovarsi equilibrata solo se avverte che…
Leggi tutto

– BUFFET D’OTTOBRE –

Le vent fera craquer les branches Il vento farà scricchiolare i rami La brume viendra dans sa robe blanche La nebbia arriverà nel suo abito bianco Y’aura des feuilles partout Ci saranno foglie dappertutto Couchées sur les cailloux Sdraiate sulle rocce Octobre tiendra sa revanche Ottobre otterrà la sua rivincita Francis Cabrel – Octobre Ho…
Leggi tutto