chanceedizioni@gmail.com

Tag: teatro

Bellezza -seconda parte-

Come anticipato nello scorso numero, questa è la seconda intervista sul tema della bellezza, fatta a Benedetta Valentini: dottoressa in legge e fotografa (visita il suo profilo Instagram il_diario_fotografico_di_bene)   COSA PENSI DELLA BELLEZZA? Per me la bellezza è un concetto estremamente soggettivo; sia che si parli di persone o di cose materiali, credo che…
Leggi tutto

A proposito del Metodo Mimico

In questo articolo presento le testimonianze di una ragazza e di un ragazzo che si sono avvicinati al Metodo Mimico durante il loro percorso scolastico.   Sono entrata in contatto con il Metodo Mimico a novembre del 2015 partecipando a un progetto teatrale in collaborazione con il mio liceo. L’idea che avevo di teatro era…
Leggi tutto

Le recite di Natale

ATTI UNICI CON INTERVALLO V Parte – Le recite di Natale   La prima volta che mi ritrovai a calcare un palcoscenico, davanti ad un centinaio di persone che mi guardavano trepidanti e silenziose in attesa di una mia parola, era il dicembre del 1990. Da poco più di un anno era caduto il muro…
Leggi tutto

IL GIORNALISTA

  IL GIORNALISTA Opera Teatrale   PERSONAGGI: Guido Ferretti, giornalista Il barista   Interno Bar. Entra il dott. Ferretti, giornalista di mezz’età, vestito in maniera anonima, classico esempio di impiegato d’ufficio. Ha un’aria mesta, lo sguardo vuoto, assente. Stringe in mano un telefono cellulare. BARISTA Buongiorno dott. Ferretti. Il solito? FERRETTI (non risponde alla domanda…
Leggi tutto

Non siate realistici. Per favore

Atti unici con intervallo – quarta parte   Non siate realistici. Per favore. Da quando avevo iniziato a fare teatro, più o meno seriamente, avevo imparato due cose fondamentali, da mettere in pratica in scena, o meglio ancora nella vita reale.   La prima era che per risolvere una situazione problematica non bisognava mai fermarsi…
Leggi tutto

Super Cyrano contro i bulli

Atti unici con intervallo. Terza parte. SUPER CYRANO CONTRO I BULLI. La sera che conobbi Giacomo e altri supereroi. Il ragazzo di Giusy in realtà era una ragazza. Solo che lei non lo voleva dire. Lo sapevamo tutti da tempo, però. Non è che lei ce lo volesse propriamente nascondere, solo non lo voleva puntualizzare.…
Leggi tutto

I Sogni di mia madre

La mia mamma da giovane voleva fare la ballerina. Mentre le sue amiche impazzivano per Simon Le Bon, lei aveva in camera il poster di Nureyev. Un giorno prese il coraggio a due mani e andò da sua madre per dirle che aveva deciso cosa voleva fare da grande: la ballerina. La madre, che poi…
Leggi tutto

Senza Radici

    Sono dai miei per il pranzo. Nell’attesa di qualche voce che urli dalla cucina il più classico e trito “E’ pronto… A tavolaaa!” accendo la tv in salone. Telegiornale. Alcune immagini di repertorio mostrano Valentina Cortese. Sono le ultime battute del servizio e non ho modo di capire nulla ma lì per lì immagino…
Leggi tutto

Visioni Notturne. Atti unici con Intervallo (seconda parte)

Eugéne Ionesco, nato a Slatina nel 1909 e morto a Parigi nel 1994, per me è sempre stato il più grande drammaturgo del Novecento.  E non credo di esagerare. Tra i maggiori esponenti di quello che chiamano teatro dell’assurdo, io l’ho sempre trovato estremamente razionale. Del resto, lo stesso Ionesco diceva che non trovava assurda…
Leggi tutto

Avanguardie e Furgoni Rotti

Atti unici con intervallo – Prima Parte Avanguardie e Furgoni Rotti Di quella sera mi ricordo la pioggia. Impetuosa e incessante che sbatteva sui vetri del finestrino. In seguito ho fatto una piccola considerazione. Nel corso di un anno le giornate di pioggia sono meno numerose delle giornate in cui non piove. Per avvalorare questa mia…
Leggi tutto